Breve manuale di sopravvivenza al colloquio via Skype

Pubblicato: 15 gennaio 2014 in Mercato del lavoro, Selezione, Tecnologia

Pensate ancora che un buon curriculum vitae, ottime referenze e un abito di buona fattura siano sufficienti per risultare vincenti a un colloquio di lavoro? Beh, non proprio o perlomeno non solo.

I selezionatori hanno da tempo imparato a sfruttare la nostra presenza online per osservare la nostra vita privata, le attitudini e le peculiarità caratteriali: social network e blog forniscono spesso informazioni preziose da incrociare con quelle fornite volontariamente dai candidati attraverso curricula e lettere di presentazione.
Ma le risorse tecnologiche si sono rivelate preziosissime anche per l’organizzazione dei colloqui di lavoro: sono sempre più numerose le aziende che scelgono Skype per i colloqui preliminari. In tempi di crisi e con un mercato del lavoro sempre più globalizzato, il colloquio via web è uno strumento utilissimo che abbatte i costi di trasferta e i tempi di selezione.

Senza dubbio il colloquio via Skype offre evidenti vantaggi logistici ma bisogna prestare molta attenzione a errori comuni da cui sarete immuni grazie ad alcuni semplici consigli.

Scegliere un nome utente professionale

Se siete abituali utilizzatori di Skype, verificate innanzitutto che il vostro nome utente sia adeguato ad affrontare un esaminatore. Stellina78, Tarzan o Batman sono nickname simpatici per instaurare conversazioni online con i vostri amici, familiari ed ex colleghi Erasmus, ma non sono certo appropriati ad affrontare un colloquio. Create quindi un nuovo profilo con un ID adeguato al vostro interlocutore: NomeCognome o Nome_Cognome sono format vincenti sia per i nomi utente che per le mail. Creato il nuovo profilo, approfittatene per arricchirlo con una foto altrettanto professionale e “istituzionale”, come quella scelta per il curriculum o per il profilo Linkedin.

Fare un check delle impostazioni Skype

Anche se siete utilizzatori frequenti di Skype, prendetevi il tempo necessario per fare le dovute verifiche delle impostazioni: volume, immagine, connessione Internet innanzitutto. Piccoli problemi tecnologici sono comprensibili, ma dimostrarsi efficienti e pronti a supportare il selezionatore in eventuali imprevisti sarà molto apprezzato. Se il consiglio è valido per tutti i candidati, a maggior ragione lo sarà per chi si candida a una posizione ad alto contenuto tecnologico: da un digital specialist, un programmatore o un ingegnere informatico ci si aspetta massima dimestichezza con qualsiasi strumento informatico.

Creare una location adeguata

Tre gli imperativi per creare l’ambiente adeguato: isolamento, silenzio, ordine. Scegliete una stanza in cui siete sicuri che non verrete disturbati e avvertite per tempo i vostri coinquilini di lasciarvi tranquilli: come per un colloquio face-to-face avrete bisogno della massima concentrazione per dare il massimo. Per lo stesso motivo disattivate le notifiche di social network e applicazioni del vostro pc e la suoneria del cellulare che potrebbero rivelarsi, oltre che fonte di distrazione, segni di scarsa attenzione nei confronti dell’interlocutore. Assicurati isolamento e silenzio, non resta che cercare uno sfondo adeguato. La scelta migliore è anche la più semplice: un muro bianco e pulito, senza quadri o poster, con la luce naturale o artificiale a vostro favore, aiuterà il selezionatore a non distrarsi e a concentrare la propria attenzione su di voi.

breve_manuale_di_sopravvivenza_-al_colloquio_via_skype3.jpg

breve_manuale_di_sopravvivenza_-al_colloquio_via_skype3.jpg

Colloquio Webcam-to-Webcam

Le regole valide per un colloquio di persona sono altrettanto valide per una job interview via Skype. Si passa dalla scelta di un outfit adeguato – abito per gli uomini e tailleur per le donne – alla massima cura della persona (barba fatta di fresco per gli uomini, capelli in ordine e leggero trucco per le donne), senza mai dimenticare che un’espressione sorridente e aperta è l’accessorio vincente anche in questa occasione. Anche se c’è un pc a separarvi dal selezionatore, mai dimenticarsi di guardarlo negli occhi concentrando lo sguardo sulla webcam, piuttosto che sullo schermo. Per attirare la massima attenzione del recruiter evitate inoltre di gesticolare o di giocherellare con penne o altri oggetti, bensì concentratevi sulle domande e mantenete una postura corretta e un atteggiamento sereno e disinvolto: questi piccoli accorgimenti vi aiuteranno a trasmettere un’immagine più sicura.

Seguendo questi semplici suggerimenti riuscirete a dare un’immagine professionale e a valorizzare al meglio il vostro curriculum anche in un colloquio via web.

Francesca Eramo

Fonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...