Italiani multitasking: davanti alla televisione e connessi ai social network

Pubblicato: 10 dicembre 2012 in Comunicazione, Media, Social Network, Statistiche
socialOpinionTV_mix2b-2.jpg

socialOpinionTV_mix2b-2.jpg

Gli italiani davanti alla televisione con il telefonino in mano postano, twittano, commentano e discutono del programma che stanno guardano. Dibattiti politici e non solo. Bastava connettersi a Twitter durante una puntata di X Factor, piuttosto che analizzare i trend topic durante la sera, per rendersi conto conto che a regnare sovrana sui social network è la vecchia tv, con i suoi programmi. Ne ha dato prova anche Tony Wang, general manager di Twitter Uk, durante il suo primo intervento in Italia in ottobre, quando ha presentato la classifica degli argomenti più discussi sul sito di microblogging. I programmi televisivi stanno nella top five, preceduti dallo sport. Inoltre non passa giorno che le produzioni sul piccolo schermo non usino i social network per interagire con gli spettatori. Sottolinea questo dato anche un report di cui pubblichiamo i risultati.

L’indagine in questione  ha coinvolto 5.000 utenti dei social network (uomini e donne di tutta Italia che utilizzano i sn nelle fasce d’età comprese tra i 18 e i +51 anni), con l’obiettivo di analizzare la nuova convergenza tra i media tradizionali e internet, con focus sull’interazione sempre più stretta tra TV, Radio e Social Network. 

Il 43,6% del popolo dei social network dichiara che questi ultimi hanno migliorato la loro vita: di questi, il 30,8% indica come motivazione il fatto di essere sempre aggiornati su quello che succede (attualità, economia, politica); il 12.8% perché consentono di essere sempre aggiornati su contenuti in diretta dei programmi Radio/Tv preferiti. E non solo.  L’82% delle persone coinvolte nell’indagine social dichiara di seguire attivamente i propri programmi tv/radio preferiti sui social network. Il 68.8% dichiara di postare, votare o condividerne i contenuti e il 13,2% li segue sui social network se non ha la possibilità di vederli in Tv o ascoltarli in Radio.

Altro lato interessante è l’approccio multitasking.  Oltre il 76% delle persone coinvolte nell’indagine social dichiara infatti di utilizzare un device mentre guarda la tv sul divano di casa. (PC 38.2%; Smartphone 22.7%; Tablet 15.2%). Un cambiamento da sfruttare secondo Simona Zanette, presidente di IAB Italia, che spiega:

Questa evoluzione rappresenta una significativa opportunità per le aziende che ne sapranno cogliere il vantaggio competitivo, rivedendo i  propri modelli di comunicazione, per essere presenti in maniera efficace sui canali social e coinvolgere il consumatore attraverso strategie integrate sulle diverse  piattaforme.

Marta Serafini

Fonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...