Mamme hi-tech per gestire la famiglia

Pubblicato: 7 novembre 2012 in Articoli, Cambiamento, Società, Tecnologia

computer-and-mom.jpg

MILANO – Smartphone, tablet, internet:essere mamme è sempre più hi-tech. Sette madri su dieci usano il web alla ricerca di consigli pratici per affrontare i problemi della vita quotidiana e per trovare risposte ai loro dubbi, e utilizzano i tablet non solo per lo svago, ma come verie propri strumenti educativi per i loro figli. E’ il ritratto tracciato da una ricerca del portale Nostrofiglio.it, portale diGruner+Jahr/Mondadori, in collaborazione con Nielsen.

Secondo lo studio, il 68% delle mamme con figli tra 0 e 5 anni ha uno smartphone, e una su quattro ha un tablet. “L’elevata diffusione di questi strumenti – si legge nell’indagine – è un indizio di come le mamme di oggi adottino velocemente le innovazioni tecnologiche per le esigenze della vita quotidiana, nella quale sempre meno incisivo è il ruolo della TV”. Le mamme, inoltre, dichiarano di passare su internet circa 3 ore e mezzo al giorno di media; l’84% si collega da casa, ma molte (oltre un terzo) vi accede direttamente dal cellulare. Il 40% condivide sui social network immagini e video legati alla propria famiglia, in particolare fotografie legate ad eventi ed episodi della giornata del proprio bambino. Solo un quinto delle mamme considera i siti come Facebook “una rinuncia alla privacy”; anzi, la maggior parte usa la tecnologia “per gestire la vita famigliare, per cercare attività interessanti o per trovare offerte vantaggiose”.

Il 14% addirittura consulta ricette culinarie mentre si trova nei negozi per fare la spesa,in modo da avere spunti e idee sui propri acquisti. Infine, conclude la ricerca, gli strumenti tecnologici non sono solo uno strumento individuale: la madre li condivide più che volentieri con il proprio bambino, tanto che il 56% delle donne usa internet insieme al proprio piccolo; e più di metà delle mamme che possiede un tablet lo lascia usare anche alfiglio, dato che lo considerano “un passatempo e un gioco poco ingombrante” (78%) e “capace di avere un ruolo formativo nellacrescita del bambino” (70%).

Fonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...