NUOVE ZOCCASIONI

Pubblicato: 25 ottobre 2011 in Cambiamento

Dopo pochi mesi dall’apertura del blog, ho deciso di cambiare direzione.

Da più parti ho ricevuto richieste e sollecitazioni a trattare due temi specifici legati al mondo della formazione. Ho deciso di accettare la sfida.

Il primo si riferisce all’offerta culturale presente a Bologna e nel resto d’Italia.

Come avete potuto notare dagli ultimi post, quindi, settimanalmente presenterò un elenco con gli appuntamenti più curiosi o interessanti relativi all’ambito formativo, culturale e sociale.

Chiunque voglia lasciare un commento o fare un breve resoconto relativo ad un evento a cui ha partecipato, sarà pubblicato più che volentieri.

Stesso discorso vale per coloro i quali volessero portare alla mia attenzione particolari iniziative di cui non sono a conoscenza.

Il secondo aspetto che tratterò, come ho già iniziato a fare col post sulla lettura delle parole chiave, è quello inerente le nuove tecnologie. In questo caso, non mi dilungherò in approfondimenti tecnici o usi professionistici degli strumenti. Il mio obiettivo è quello di presentare alcuni siti, piattaforme o programmi legati al nuovo modo di vivere ed interpretare la società, sia a livello privato che comunitario.

Quando possibile, l’intenzione è quella di condividere anche alcune guide sull’uso di tali mezzi o approfondimenti legati ad aspetti critici o spesso sconosciuti del mondo web.

Chiaramente, anche in questo caso, saranno ben accetti stimoli, contributi e confronti sui temi proposti.

Infine, questo blog sarà trasformato in una vetrina. Lo spazio sarà dedicato a chiunque vorrà presentare una propria iniziativa interessante legata all’ambito culturale, sociale o della formazione. Le aziende, inoltre, potranno scrivere e pubblicare materiale legato a buone pratiche o a processi implementati che hanno riscontrato successi o si sono distinti per innovazione e creatività.

Saremo sempre più uno spazio generativo in cui creare occasioni di scambio, di condivisione e di confronto.

Bisogna aver intrapreso molte strade per accorgersi, alla fine, che in nessun momento si è lasciata la propria”
Edmond Jabès

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...